LA VITA CHE VORREI


Stefano è un attore affermato. Il controllo, una certa freddezza di sentimenti e di modi, sembrano caratterizzarlo profondamente. Si direbbe che finora soltanto il lavoro lo abbia davvero assorbito. Proprio ora deve cominciare un film in costume, una storia d’amore ambientata nell’ottocento. La protagonista femminile dovrebbe essere interpretata da Chiara, una brava attrice, legata a Stefano da un rapporto di profonda amicizia. Invece il giorno del provino con il regista, al posto di Chiara, Stefano trova una sconosciuta: Laura, una ragazza di trent’anni, intensa, spontanea, disordinata, che finora non ha fatto quasi nulla nel cinema e con un passato che le rende difficile credere davvero in se stessa. Ad accrescere la diffidenza e insieme l’attrazione di Stefano, è l’immediatezza di Laura, quel suo modo di mischiare tutto, di confondere realtà e finzione, vita e rappresentazione. Durante le prove Stefano cerca di mantenere una distanza ma il modo di essere di lei finisce per coinvolgerlo, incrinando il suo abituale controllo. Da questi incontri, al seguito dei quali Laura otterrà la parte della protagonista, iniziano per loro i tempi e i contrattempi dell’amore. Tuttavia quello che Stefano e Laura non riescono a dirsi nella vita può talvolta essere detto sul piano della rappresentazione, e cioè proprio nel film in costume che stanno girando, attraverso la storia d’amore tra Federico e Eleonora. Di volta in volta il film farà così da contrappunto o da accompagnamento all’amore tra i due attori, attenuando o ampliandone gli echi, in un affascinante e talvolta rischioso gioco di risonanze e di intrecci tra vita vera e vita dei personaggi. Il film in questione è un film in costume, una di quelle storie d'amore ambientate nell'ottocento dove l'amore è quello delle parole dette, della grande passione, degli svenimenti e dei trasalimenti, l'amore romantico dove tutto viene speso fino in fondo. Ed è proprio in questo strano territorio che è quello del melodramma, proprio attraverso un film dove le convenzioni del genere sembrano così lontane dal mondo reale, che Stefano e Laura cercheranno di trovare un senso di verità nelle rispettive vite.




SCHEDA FILM

Titolo

La vita che vorrei

Titolo

Drammatico

Regia

Giuseppe Piccioni

Aiutoregia

Laura Muccino

Attori

Luigi Lo Cascio, Sandra Ceccarelli, Galatea Ranzi, Fabio Camilli, Ninni Bruschetta, Camilla Filippi, Paolo Sassanelli, Roberto Citran, Gea Lionello, Sasa Vulicèvic, Sonia Gessner

Produzione

Lionello Cerri

Distribuzione

01 Distribution

Coproduzione

Rai Cinema, Lumière & Co., MTM Medien & Television Munchen DGC

Organizzazione

Massimo Di Rocco

Soggetto

Giuseppe Piccioni, Linda Ferri, Gualtiero Rosella

Sceneggiatura

Giuseppe Piccioni, Linda Ferri, Gualtiero Rosella

Fotografia

Arnaldo Catinari

Montaggio

Simona Paggi

Scenografia

Marco Dentici

Costumi

Maria rita Barbera

Musiche

Michele Fedrigotti

Casting

Fabiola Banzi

Suono

Alessandro Zanon

Montaggio suono

Domenico Granata

Sostegno di

Eurimages, Ministero per i Beni e le Attività Culturali DGC

Collaborazione con

Mikado

Anno

2004

Nazione

Italia

Data uscita

2004-10-01

Durata

125



locandina La vita che vorrei

TRAILER




FILMOGRAFIA


Senza arte nè parte

Senza arte nè parte

Giovanni Albanese

Cosa voglio di più

Cosa voglio di più

Silvio Soldini

Niente paura

Niente paura

Piergiorgio Gay

Giulia non esce la sera

Giulia non esce la sera

Giuseppe Piccioni

Giorni e nuvole

Giorni e nuvole

Silvio Soldini

Quale amore

Quale amore

Maurizio Sciarra

La vita che vorrei

La vita che vorrei

Giuseppe Piccioni

Agata e la tempesta

Agata e la tempesta

Silvio Soldini

Il posto dell'anima

Il posto dell'anima

Riccardo Milani

La forza del passato

La forza del passato

Pergiorgio Gay

Brucio nel vento

Brucio nel vento

Silvio Soldini

Il cerchio

Il cerchio

Jafar Panahi

Biùtiful Cauntri

Biùtiful Cauntri

Esmeralda Calabria, Andrea D'Ambrosio, Peppe Ruggiero

Luce dei miei occhi

Luce dei miei occhi

Giuseppe Piccioni

Fuori dal mondo

Fuori dal mondo

Giuseppe Piccioni

Il comandante e la cicogna

Il comandante e la cicogna

Silvio Soldini

Love is all you need

Love is all you need

Susanne Bier

Un giorno devi andare

Un giorno devi andare

Giorgio Diritti

Per altri occhi

Per altri occhi

Silvio Soldini e Giorgio Garini

Sigla Lumière&Co.

Sigla Lumière&Co.

La variabile umana

La variabile umana

Bruno Oliviero

Giraffada

Giraffada

Rani Massalha

La nostra terra

La nostra terra

Giulio Manfredonia

Latin lover

Latin lover

Cristina Comencini





LUMIÈRE & CO. Twitter Facebook Youtube Tumblr

Sede Centrale e Legale
Lumière & Co. Srl Via Revere 16 20123 MILANO
VAT IT09213990154
T +39 0243912100 F +39 0243511263
info@lumierefilm.it
Trasparenza
Sede di Roma
Lumière & Co. Srl Via Varrone 9 00161 ROMA
VAT IT09213990154
T +39 0645447768 F +39 0645443178
info@lumierefilm.it
Trasparenza