SENZA ARTE NÈ PARTE


Salento. C’è aria di crisi. Il Premiato Pastificio Tammaro chiude la vecchia fabbrica, in realtà con l’idea di riaprirne presto una nuova, completamente meccanizzata. Tutta la squadra di operai addetti allo stoccaggio manuale, si ritrova disoccupata. Tra questi c’è Enzo (Vincenzo Salemme), sposato con Aurora (Donatella Finocchiaro) che lavora saltuariamente come traduttrice, e i loro due figli piccoli. E poi Carmine (Giuseppe Battiston) che vive con la vecchia madre e con il fratello minore Marcellino (Giulio Beranek) e infine Bandula (Hassani Shapi), un immigrato indiano, ormai al verde e senza più un posto dove dormire. La situazione è drammatica. Proprio in quei giorni Alfonso Tammaro (Paolo Sassanelli), consigliato dalla sua bella consulente finanziaria (Sonia Bergamasco), compra una collezione d’arte contemporanea, che viene provvisoriamente sistemata nel vecchio pastificio. Viene offerto ad Enzo, Carmine e Bandula, come lavoro temporaneo in nero, di custodire il magazzino che ospita le opere. Enzo e i suoi amici scoprono sbalorditi l’arte contemporanea. La prima reazione è di rifiuto, di ironia verso una forma d’arte che proprio non capiscono! Ma poi spinti dalla disperazione e dalla voglia di riscatto, decidono di rifare alcune di quelle opere d’arte, sostituirle a quelle di Tammaro, e vendersi gli originali. Parte la truffa in grande stile. I nostri si ritroveranno a vivere la più incredibile ed esaltante avventura della loro vita, che li porterà ad avvicinare, con un misto di curiosità e primitiva irruenza, il linguaggio dell’arte e il mondo delle gallerie d’arte tra collezionisti e vernissage. In questo “gioco” di falsificazione iniziato per caso, ciascuno prende coscienza, in modo un po’ maldestro, della propria intraprendenza e della propria sensibilità artistica. La loro capacità manuale, che non gli era servita per conservare il posto di lavoro, adesso torna loro utilissima per riprodurre fedelmente le opere d’arte. Nella loro incredibile avventura passano dalle mani di un contrabbandiere di ulivi (Ernesto Mahieux) a quelle di un affermato gallerista della capitale (Ninni Bruschetta) che li catapulterà nell’esclusivo mondo dell’arte contemporanea. Ma la mala sorte della povera gente sta sempre in agguato. Al rientro in Puglia, quando tutto sembrava andare per il meglio, si scopre che Tammaro ha spedito a Roma la sua collezione (compresi i falsi) per venderla all’asta. Gli improvvisati falsari passano dall’euforia al terrore. Temono che gli esperti della casa d’aste si accorgano dell’inghippo, e si vedono già arrestati. Inizia così una forsennata corsa contro il tempo per recuperare le opere originali e rimetterle al loro posto, prima che inizi l’asta.




SCHEDA FILM

Visionaria

0

Visionaria home

0

Titolo

Senza arte nè parte

Titolo

Commedia

Location

Puglia, Roma

Regia

Giovanni Albanese

Aiutoregia

Saverio Di Biagio

Attori

Vincenzo Salemme, Giuseppe Battiston, Donatella Finocchiaro, Hassani Shapi, Giulio Beranek, Ernesto Mahieux, Ninni Bruschetta, Mariolina De Fano, Paolo Sassanelli, Sonia Bergamasco

Produzione

Lionello Cerri

Distribuzione

01 Distribution

Distribuzione internazionale

Intramovies

Coproduzione

Lumière & Co. - Rai Cinema

Organizzazione

Massimo Di Rocco, Luigi Napoleone

Soggetto

Giovanni Albanese, Erminio Perrocco ERMINIO PERROCCO

Sceneggiatura

Fabio Bonifacci, Giovanni Albanese

Story editor

Annamaria Morelli

Fotografia

Ramiro Civita (A.D.F.)

Montaggio

Carlotta Cristiani

Scenografia

Sabrina Balestra

Costumi

Grazia Materia

Musiche

Mauro Pagani

Edizioni musicali

CAM original Soundtrack

Suono

Alessandro Bianchi

Sostegno di

Ministero per i Beni e le Attività Culturali - Direzione Generale Cinema

Collaborazione con

Apulia Film Commission

Anno

2010

Nazione

Italia

Data uscita

2011-05-06

Durata

90



locandina Senza arte nè parte

TRAILER




FILMOGRAFIA


Senza arte nè parte

Senza arte nè parte

Giovanni Albanese

Cosa voglio di più

Cosa voglio di più

Silvio Soldini

Niente paura

Niente paura

Piergiorgio Gay

Giulia non esce la sera

Giulia non esce la sera

Giuseppe Piccioni

Giorni e nuvole

Giorni e nuvole

Silvio Soldini

Quale amore

Quale amore

Maurizio Sciarra

La vita che vorrei

La vita che vorrei

Giuseppe Piccioni

Agata e la tempesta

Agata e la tempesta

Silvio Soldini

Il posto dell'anima

Il posto dell'anima

Riccardo Milani

La forza del passato

La forza del passato

Pergiorgio Gay

Brucio nel vento

Brucio nel vento

Silvio Soldini

Il cerchio

Il cerchio

Jafar Panahi

Biùtiful Cauntri

Biùtiful Cauntri

Esmeralda Calabria, Andrea D'Ambrosio, Peppe Ruggiero

Luce dei miei occhi

Luce dei miei occhi

Giuseppe Piccioni

Fuori dal mondo

Fuori dal mondo

Giuseppe Piccioni

Il comandante e la cicogna

Il comandante e la cicogna

Silvio Soldini

Love is all you need

Love is all you need

Susanne Bier

Un giorno devi andare

Un giorno devi andare

Giorgio Diritti

Per altri occhi

Per altri occhi

Silvio Soldini e Giorgio Garini

Sigla Lumière&Co.

Sigla Lumière&Co.

La variabile umana

La variabile umana

Bruno Oliviero

Giraffada

Giraffada

Rani Massalha

La nostra terra

La nostra terra

Giulio Manfredonia

Latin lover

Latin lover

Cristina Comencini

Milano 2015

Milano 2015

Elio, Roberto Bolle, Silvio Soldini, Walter Veltroni, Cristiana Capotondi, Giorgio Diritti





LUMIÈRE & CO. Twitter Facebook Youtube Tumblr

Sede Centrale e Legale
Lumière & Co. Srl Via Milazzo 9 20121 MILANO
VAT IT09213990154
T +39 0243912100 F +39 0243511263
info@lumierefilm.it
Trasparenza
Sede di Roma
Lumière & Co. Srl Via Varrone 9 00161 ROMA
VAT IT09213990154
T +39 0645447768 F +39 0645443178
info@lumierefilm.it
Trasparenza